1 Ottobre 2016 AIG Sicilia – I PERCORSI DI SCREENING DELLE MALATTIE...

1 Ottobre 2016 AIG Sicilia – I PERCORSI DI SCREENING DELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI

CONDIVIDI

1/10/2016 – I PERCORSI DI SCREENING DELLE MALATTIE NEUROMUSCOLARI

Villa Magnisi – Ordine dei Medici della Provincia di Palermo

Si è tenuto a Palermo sabato 1 ottobre il secondo round di un corso di formazione per i Medici di Medicina Generale sulle malattie neuromuscolari. L’evento si è svolto presso la sede dell’Ordine dei Medici di Palermo, in una cornice istituzionale adeguata alla complessità dei temi trattati e delle problematiche affrontate. Il corso si è sviluppato nell’arco di alcuni mesi, unendo alla formazione residenziale da parte di qualificati docenti, anche moduli di apprendimento e verifica via web, e i risultati raggiunti sono stati poi certificati attraverso la somministrazione di batterie di domande da compilarsi da parte dei discenti.

Nell’evento del 1 ottobre ha partecipato anche il referente AIG Sicilia, Roberto Di Pietro, che ha aperto i lavori con una relazione indirizzata a sensibilizzare i Medici di Medicina Generale ed i Pediatri di Libera Scelta, sulle problematiche che investono le famiglie che devono confrontarsi giornalmente con un familiare affetto da malattia di Pompe o Glicogenosi II ed il ruolo di AIG (Associazione Italiana Glicogenosi). Successivamente hanno fatto un intervento il dott. Giuseppe Cosentino, ricercatore medico presso l’Isitituto di Neuropsichiatria del Policlinico Universitario di Palermo, e la dott. Grazia Crescimanno, ricercatore medico dell’Istituto di Biomedicina ed Immunologia Molecolare del Consiglio Nazionale delle Ricerche e responsabile del Centro di Riferimento Regionale per le Malattie Rare in ambito respiratorio presso l’Ospedale Cervello-Villa Sofia di Palermo.

Da sottolineare la partecipazione non solo di un buon numero di MMG e PLS, che in entrambi gli incontri hanno superato le 40 unità, ma anche l’alto grado di interattività con numerose domande e la certezza che i clinici coinvolti abbiano appreso ed empatizzato una maggiore sensibilità ai pazienti con Malattie Rare e la Malattia di Pompe.

PALERMO – SABATO 1 OTTOBRE 2016