Cittadinanzattiva – Giustizia per i diritti di MESSINA

Cittadinanzattiva – Giustizia per i diritti di MESSINA

CONDIVIDI

CITTADINANZATTIVA – GIUSTIZIA PER I DIRITTI di Messina  si assume l’onere di promuovere il punto di vista ed i diritti dei cittadini, al fine di creare  un buon  rapporto  con la giustizia

La sua azione è finalizzata a facilitare l’accesso dei cittadini al servizio giustizia; migliorare la qualità dell’organizzazione giudiziaria italiana; contribuire al dialogo e alla discussione tra le diverse componenti del mondo giudiziario; promuovere un controllo pubblico diffuso sull’amministrazione della giustizia; promuovere il riconoscimento di diritti nei confronti di quei soggetti che ne risultino esclusi; impegnarsi nell’affermazione di nuovi diritti; promuovere iniziative in campo legislativo. Giustizia per i diritti è costituita da avvocati che si impegnano a titolo volontario ed operano nei Centri locali di Giustizia per i Diritti, costituiti nell’ambito delle Assemblee Territoriali. L’attività di consulenza gratuita ed assistenza legale è regolata da una specifica convenzione. CittadinanzAttiva Messina chiede: 1.- L’attivazione dell’URP all’interno del Palazzo di Giustizia, che risponda sempre più e meglio al compito attribuitogli dalla legge, tra cui quello di rendere comunicazione ed informazione ai cittadini

2.- Il rispetto, sia dagli Organi Giudiziari che dagli Avvocati, dell’accordo a suo tempo sottoscritto e/o suggerire una revisione dello stesso, per superare i disagi dell’ utente, di garantire la riservatezza, ridurre i tempi di attesa per Avvocati, parti e testimoni, evitare la “baraonda” che si registra nelle sale delle udienze civili, quando potrebbe programmarsi e rendere pubblico giorno ed ora della trattazione delle singole cause e ciò col precipuo scopo di sgomberare l’aula, svolgere l’udienza senza la calca ed assicurare la migliore qualità possibile del processo civile.  3.- La disponibilità completa di CittadinanzAttiva nel sostegno delle iniziative e delle richieste che gli Organismi Giudiziari avanzano presso le Autorità competenti per rendere più funzionale  la Giustizia 4.- Una campagna di sollecitazione, a livello nazionale, per abbattere quelle che sono le insoddisfazioni attuali dei Cittadini:

1) TEMPI LUNGHI, i quali nel penale determinano la (insopportabile per le vittime) prescrizione dei reati;

2) l’INACCESSIBILITÀ a causa dei costi elevati;

3) l’INACCESSIBILITÀ a causa dell’inadeguata e troppo spesso inesistente informazione. Proprio l’Informazione riteniamo sia il confine tra diritto negato e diritto tutelato, sia la chiave per un accesso appropriato alla giurisdizione.