Cittadinanzattiva su ddl anticorruzione: bene l’approvazione in Senato. Destinare quanto recuperato dai...

Cittadinanzattiva su ddl anticorruzione: bene l’approvazione in Senato. Destinare quanto recuperato dai reati ad iniziative civiche per la prevenzione della corruzione

CONDIVIDI

SENATO“Dopo un iter durato ben due anni ed estremamente tormentato, accogliamo positivamente l’approvazione in Senato del disegno di legge anti-corruzione.

Sebbene la normativa sulla corruzione resti complessivamente ancora troppo frammentaria e ponga problemi di coordinamento, è positiva la reintroduzione del reato di falso in bilancio, invocata da tempo, e l’aumento dei poteri di vigilanza dell’Autorità Nazionale Anticorruzione”, è quanto afferma Laura Liberto, coordinatrice nazionale di Giustizia per i diritti – Cittadinanzattiva. “Ci sembra condivisibile, inoltre, subordinare il patteggiamento alla restituzione integrale del prezzo o profitto del reato e, in proposito, proponiamo che quanto recuperato confluisca in un fondo dedicato a sostenere iniziative della società civile in tema di prevenzione della corruzione ed educazione alla legalità”

“D’altro canto, occorre agire anche sul terreno della prevenzione, anzitutto intervenendo sul codice degli appalti, in quanto è nel sistema delle gare che si annidano i principali fenomeni corruttivi. Fondamentale – aggiunge Isabella Mori, responsabile trasparenza di Cittadinanzattiva – rafforzare l’istituto del Whistleblowing e prevedere un sistema di tutele maggiori anche per i semplici cittadini che denunciano fatti di corruzione di cui vengono a conoscenza.

Monitoreremo l’iter di approvazione del disegno di legge alla Camera ed interverremo con le nostre proposte di miglioramento”.