Legambiente e Cittadinanzattiva: “Aprire il tavolo alle associazioni con competenze specifiche...

Legambiente e Cittadinanzattiva: “Aprire il tavolo alle associazioni con competenze specifiche sul tema”

CONDIVIDI

Scuola 1“Mentre plaudiamo al riavvio dello strumento dell’osservatorio per l’edilizia scolastica – che ci auguriamo contribuisca a risolvere la mancanza di coordinamento fra le politiche di programmazione nazionale e territoriale e auspichiamo riesca finalmente a rendere possibile la pubblicazione dei dati dell’Anagrafe dell’edilizia scolastica – crolla un controsoffitto in una scuola materna in provincia di Milano. Questo ci pone nuovamente di fronte all’assoluta necessità di interventi puntuali e di monitoraggi costanti per scuole più sicure ed efficienti”.

Così Legambiente e Cittadinanzattiva sono intervenute sul tema dell’edilizia scolastica e gli incidenti che possono mettere a rischio alunni e studenti.

“Riteniamo che la sfida di una edilizia scolastica di qualità debba tenere insieme sicurezza, vivibilità e sostenibilità e che il ruolo dell’osservatorio sia anche quello di andare a ridefinire un nuovo modello di edilizia scolastica, capace di rispondere ai nuovi bisogni. Poiché da più di un decennio con le nostre indagini forniamo gli unici dati disponibili sullo stato dei nostri edifici scolastici, Chiediamo che l’osservatorio sia aperto anche ai nostri contributi, in quanto soggetti della società civile che possiedono competenze specifiche su questo tema”.