Mons. Guglielmo Giombanco eletto nuovo vescovo della diocesi di Patti

Mons. Guglielmo Giombanco eletto nuovo vescovo della diocesi di Patti

CONDIVIDI
mons. giombanco

Grande gioia in diocesi

Grande gioia nella diocesi di Acireale! Il vescovo di Acireale S.E. Mons. Antonino Raspanti alle ore 12:00 di oggi, dinnanzi ai membri del clero, dei religiosi, delle associazioni, dei movimenti ecclesiali e dei fedeli laici, convocati in assemblea straordinaria, allo scadere dell`embargo pontificio, ha annunciato che il santo Padre Francesco ha eletto il Vicario Generale della diocesi Mons. Guglielmo Giombanco nuovo vescovo della diocesi di Patti, divenendone il 102esimo pastore.
Mons. Guglielmo Giombanco, Vicario Generale della diocesi acese dal 2012, succederà a S.E. Mons. Ignazio Zambito che lascerà la diocesi di Patti per raggiunti limiti di età.
L`elezione di Mons. Guglielmo Giombanco, oltre che riconoscimento delle doti del singolo sacerdote è segno della fecondità spirituale del presbiterio della diocesi acese ed incrementa il numero dei vescovi che ultimamente sono oriundi della diocesi stessa: S.E. il signor Card. Paolo Romeo, S.E. Mons. Ignazio Cannavò, S.E. Mons. Giuseppe Costanzo, S.E. Mons. Pio Vittorio Vigo, S.E. Mons. Paolo Urso, S.E. Mons. Giuseppe Sciacca.
La diocesi di Acireale in ogni sua componente esprime gratitudine per il prezioso servizio che Mons. Giombanco con grande senso del dovere e competenza ha svolto durante gli anni ed augura ogni bene assicurando preghiere ed attestazioni di stima.

Di seguito una breve biografia di Mons. Guglielmo Giombanco ed in allegato il messaggio indirizzato alla Chiesa di Patti:

Nato a Catania il 15.09.1966 e ordinato Presbitero da S.E.R. Mons. Giuseppe Malandrino il 7 settembre 1991 nella Chiesa Madre di Piedimonte Etneo. Alunno del Seminario Vescovile, minore e maggiore, di Acireale dal 1980 al 1986 e successivamente del Pontificio Seminario Romano Maggiore dal 1986 al 1991. Frequenta a Roma la Pontificia Università Lateranense dove consegue i gradi accademici di Baccellierato in Teologia, Licenza e Dottorato in Utroque Iure. Consegue anche il Diploma di prassi amministrativa canonica presso la Congregazione per il Culto e i sacramenti.