Nello Musumeci

Nello Musumeci

CONDIVIDI
Nello Musumeci è un politico di lungo corso. Nella sua carriera ha ricoperto le cariche di consigliere provinciale di Catania, Presidente della Provincia, eurodeputato e deputato all’Assemblea Regionale Siciliana. A causa delle diverse minacce ricevute dalla mafia è stato costretto a vivere sotto scorta dal 1995 al 2001 e dal 2005 al 2006. Per l’impegno nella lotta alla criminalità organizzata il 23 maggio 2013 viene eletto all’unanimità Presidente della Commissione regionale Antimafia dell’Ars.
Si ricandida per la terza volta alla Presidenza della Regione, stavolta con una coalizione di centrodestra riunita.

 

Il programma di Musumeci “Intende costituire, uno strumento di metodo per ricostruire la Sicilia, restituire dignità e fiducia al popolo siciliano, facendo lievitare una fiera consapevolezza che diventi argine contro i fenomeni criminali e contro la rassegnazione. Per far ciò bisogna agire su due piani. Il primo, tendente a bloccare la deriva economica e sociale, attivando immediatamente ogni strumento che tuteli i giovani, i malati, e più in generale le classi deboli e tutti coloro cui la nostra terra – in questo momento – non offre opportunità alcuna. Il secondo volto a realizzare un programma di riforme che consenta di strutturare la macchina economica e burocratica in modo che la Regione Siciliana divenga il motore di sviluppo dell’economia e realizzi uno standard di benessere diffuso.
(…)Il programma di Nello Musumeci Presidente si prefigge un unico obiettivo: dare lavoro, dignità, orgoglio e benessere ai siciliani!”
Riportiamo il capitolo Sanità del programma di Nello Musumeci:
“La riforma della sanità prevederà innanzitutto il rispetto delle norme in materia. Ciò consentirà di dare servizi di cui la gente ha bisogno, perché – è un dato oggettivo – oggi si sa benissimo di cosa si ammala la gente, quale sia il reale fabbisogno, e si sa anche che si può rispondere alle esigenze di salute senza spreco di risorse pubbliche. Le direttrici lungo le quali si snoderà l’azione della nuova governance della Sanità in Sicilia sono in linea con i quattro obiettivi generali del Terzo Programma dell’UE per la Salute (2014-2020), ovvero:
a) promuovere la salute, prevenire le malattie e incoraggiare ambienti favore- voli a stili di vita sani tenendo conto del principio “la salute in tutte le politiche”
b) proteggere i cittadini dell’Unione da gravi minacce sanitarie transfrontaliere
c) contribuire alla creazione di sistemi sanitari innovativi, efficienti e sostenibili
d) facilitare l’accesso a un’assistenza sanitaria migliore e più sicura per i cittadini.

 

L’obiettivo principale è garantire uniformità ed esigibilità dei Lea (Livelli Essenziali delle Prestazioni), di recente emanazione da parte del Ministero della Salute. Ciò avverrà attraverso:
1. la rete e le strutture del territorio: la “prima linea della salute”.
2. l’offerta ospedaliera.
3. l’integrazione offerta del servizio pubblico con il servizio privato.
4. la valorizzazione dell’esperienza maturata dai medici nelle specifiche patologie.
5. il potenziamento rete laboratori di genetica pubblici.
6. il supporto alle attività di volontariato in ambito socio sanitario e assistenziale.
7. il potenziamento della tutela delle donne lavoratrici in ambito sanitario.
8. la qualificazione del personale sanitario e para sanitario.
9. il potenziamento della customer satisfaction per i servizi resi dal servizio sanitario regionale.
10. il supporto e rilancio della COMEM, la conferenza degli ordini dei medici dei paesi euromediterranei.
11. l’ assistenza odontoiatrica per i soggetti deboli e vulnerabili.
12. cartella socio-sanitaria elettronica.”

 

Riguardo un possibile Assessore alla Sanità, Musumeci ha dichiarato che “di sicuro non sarà qualcuno che ha già ricoperto questo ruolo. Per una questione di discontinuità. Ma i manager non li cerchiamo fuori dalla Sicilia, dato che è indubbio che questa regione abbia i talenti e le responsabilità necessarie a guidare la sanità”.

Per approfondimenti consigliamo la lettura del programma di Nello Musumeci.

ALTRI CANDIDATI:

Giancarlo Cancelleri

Claudio Fava

Roberto La Rosa

Fabrizio Micari